DIFESE IMMUNITARIE

 

 

per potenziare le DIFESE IMMUNITARIE

è necessario assumere buone quantità di vitamine e minerali di diverso tipo, in quanto spesso interagiscono fra loro potenziandosi. Li troviamo principalmente in:

 

verdura fresca (meglio cruda)

frutta fresca (lontano dai pasti, e poca se si è freddolosi o si ha mal di testa, o si soffre di disturbi gastrici)

frutta e semi oleaginosi (noci, nocciole, mandorle, sesamo, lino, girasole, ecc.)

germogli

cereali integrali (solo biologici!)

legumi (freschi o secchi)

alghe (meglio se bretoni)

sale integrale.

Tenere presente che il frigorifero, il freezer, la cottura, la raccolta in luoghi e tempi distanti riduce la percentuale di questi elementi preziosi nel cibo. Lo stesso per il contatto con l’aria dopo la pelatura, per esempio, della carota.

Acido fitico e acido ossalico riducono l’assorbimento dei minerali: il primo si elimina con l’ammollo di legumi e cereali integrali; il secondo, derivante dalla fermentazione di cereali mal digeriti, si evita con una buona masticazione.

Se una corretta alimentazione non è sufficiente, si possono temporaneamente utilizzare degli integratori, quali:

Olife

rosa canina M.G., acerola, frutti di goji ( = vit.C)

echinacea TM

spirulina maxima (Marcus Rohrer), Bio45 ( = polivitaminici)

Lapacho  (Di Leo)

Citogenex (Bromatech)

 

 

I commenti sono chiusi