UNA SANA ALIMENTAZIONE – 3 e 4: integralità e vitalità

Una sana alimentazione si basa su 5 principi fondamentali:

  • Stagionalità
  • Territorialità
  • Integralità
  • Vitalità
  • Biologicità.

 

3 e 4 – integralità e vitalità

Scrivo di questi 2 punti insieme, perché strettamente correlati.

Partiamo dal fatto che un cibo integrale è molto più ricco di minerali e vitamine: la buccia di frutta, verdura e cereali, che è stata a diretto contatto col sole, abbonda di questi importantissimi micronutrienti. Naturalmente deve essere biologica, altrimenti insieme ai micronutrienti mangeremo anche i pesticidi e i trattamenti superficiali consentiti per la conservazione.

Se non lo è, sceglieremo allora per esempio un cereale semintegrale, al quale sono state tolte le glumelle esterne, ma conserva ancora il germe all’interno.  Il germe è ciò che diventerebbe una pianta se rimanesse in terra: immaginiamo quindi le sue potenzialità; purtroppo viene eliminato in tutti i cereali raffinati, lasciando il chicco decisamente impoverito.

Ma correlata all’integralità c’è anche la vitalità, che è presente nel frutto o nel chicco intero: la farina dopo una settimana dalla sua macinatura perde ogni vitalità (resta solo la sua composizione chimica). Il frutto intero va mangiato appena spezzato o frullato: poi perde vitalità (in termine di energia).

Ecco quindi il motivo per cui si consiglia di mangiare cereali in chicchi (riso, miglio, orzo, farro, saraceno, ecc.) invece della pasta, fatta con farina che ormai ha proprio dimenticato la propria vitalità. Le calorie sono le stesse, ma l’apporto in termini di energia è diverso.

Lo stesso vale per frutta è verdura: meno spezzate e meno cotte sono, più vitalità (energia) contengono.

Ultima nota sulla pasta e/o farina integrale: il cereale è stato dapprima raffinato (tolta la crusca ed il germe), poi macinato ed infine aggiunta una parte della crusca. Si può facilmente immaginare che il prodotto che se ne ricava non ha assolutamente la vitalità  e le proporzioni dell’integrale.

Diverso è il caso se andiamo personalmente al mulino e ci facciamo dare la farina appena macinata dal cerale integro.

I commenti sono chiusi